Craniosacrale

Il corpo fisico nel corso della sua esistenza è molto condizionato dallo sforzo, dalle difese e a lungo andare diventa un nodo di tensioni e contrazioni che limitano l’espressione del corpo sottile; esso non irradia più ed il corpo fisico si percepisce isolato dal mondo. Quando questa forza vitale viene bloccata, avviene anche un invecchiamento precoce del corpo che si manifesterà in primo luogo con una diminuzione della sensibilità e dell’energia’

L’approccio della biodinamica craniosacrale potrebbe prendere avvio da questa affermazione di un grande yogi del secolo scorso. La biodinamica si rivolge al sistema nella sua interezza, cioè alla sua condizione naturale di Uno; la malattia, il disagio, la paura di contro sono percepite come frammentazione dell’essere umano, e portano alla dimenticanza di sé.
La biodinamica è un trattamento molto delicato e assolutamente versatile, che ha come fondamento il ritrovamento dell’equilibrio già insito in ognuno di noi, e dimenticato a causa, o a volte a monte, di ogni condizione definibile come ‘malattia’ del corpo fisico, del corpo mentale o del corpo psichico.
Durante il trattamento il ricevente si sdraia vestito su un lettino, e l’operatore appoggia delicatamente le mani sulle diverse parti del corpo e si sintonizza con la persona ascoltandola attraverso il contatto.
In una sessione si osserva l’evoluzione dallo stato egoico di separazione a quello di interezza e liberazione. Il corpo si rilassa gradualmente, portando a un equilibrio del sistema nervoso autonomo, a una diminuzione del senso di allerta e all’allentamento dei riflessi di lotta o fuga. L’ego costantemente attivato nelle occupazioni del quotidiano, si dispone verso una funzione parasimpatica, rilassata, attenta e calma. Col tempo il neutro del ricevente diviene sempre più profondo, la quiete si propaga nel corpo intero, e viene meno la sensazione di separazione che costantemente ci accompagna, e questo senso di Sè impara a divenire più stabile, e fa sempre più sovente capolino anche nella vita reale, come una sveglia che suona e ci ricorda di noi.
Quasi come un effetto non ricercato, si assiste a un miglioramento della salute generale e spesso a una risoluzione di disturbi di varia natura. Ci si rivolge alla biodinamica per problemi fisici dovuti a traumi o a malattie, così come per difficoltà legate alla sfera psichica. Attraverso un contatto più diretto e esclusivo con la salute già insita nel sistema-uomo, si assiste all’autoguarigione del nostro sistema.

Share Button